Il sistema immunitario

 

     Domanda imbarazzante: "dottoressa mi dà qualcosa per rinforzare il sistema immunitario?". Risposta: [nessuna]. Io che vi guardo con la faccia da Minions.

 

     Io non so bene come voi ve lo possiate immaginare, il sistema immunitario intendo. Ma dalla domanda che fate capisco che non avete capito come funziona. Vediamo di porre rimedio.

 

     Il sistema immunitario non è altro che un vero e proprio esercito di cellule che perlustra in continuazione il territorio di competenza, cioè il nostro corpo.

     I soldati, oltre ad andarsene in giro a scovare l'eventuale intruso (e a fulminarlo), se ne stanno anche in caserma a riposare e a rifocillarsi. Le caserme (stazioni) sono i linfonodi.

     Le stazioni sono dislocate lungo tutte le strade di collegamento. Tuttavia esistono dei luoghi dove c'è una concentrazione più alta di stazioni: il collo, le ascelle e l'inguine.

     Bene, un vero e proprio esercito che in parte staziona e in parte è in movimento.

 

     Quando nel nostro corpo si intrufola un elemento indesiderato (virus, battere, ecc...) suona una sorta di sirena interna che mette tutto il sistema in allerta. I soldati si precipitano fuori dalle stazioni e si dirigono verso il malcapitato, dando inizio a una battaglia all'ultimo sangue. [non è una battuta].

     Chi vincerà? Ahh.....dipende.

  • da quanto grande è la falla che ha permesso all'intruso/i di entrare
  • da quanto cibo trova l'intruso
  • da quanti soldati sono disponibili
  • dalla forza dei soldati

 

     Nei primi due punti si decide la sorte della battaglia. PERCHE' VOI MI CHIEDETE SEMPRE IL TERZO/QUARTO PUNTO???

 

     Il cibo che alimenta l'intruso è quello di cui il nostro povero corpo non se ne fa più niente perchè ne ha fin troppo. Pasta e pizzette? Formaggio? Dolcetti? Cioccolato?

     Due uova mai eh? Un po' di riso? Carne che NON sia pollo? Un bel trancio di pesce? No eh?

 

     Cambiate domanda se volete la risposta.